ISMA 15 conferenza: L' ‘effetto palloncino’: Come (un improprio) Ambito di gestione può avere un impatto da Dimensioni a Effort, Durata e costi

ISMA 15 conferenza: L' ‘effetto palloncino’: Come (un improprio) Ambito di gestione può avere un impatto da Dimensioni a Effort, Durata e costi

Luigi Buglione (IFPUG / Engineering Ingegneria Informatica SpA)

 

Argomenti principali:

  • Definizione e gestione dell'ambito del progetto: che i soggetti interessati sono che coinvolgono?
  • Ambito di applicazione e confini nei metodi FSM: che i potenziali impatti sulla Dimensionamento e Stima?
  • La ‘nuova’ paradosso della produttività
  • Come l'EAM (Entity-Attribute-Measure) analisi può aiutare ad evitare mismatching
  • Il ‘Balloon Effect’: dalla teoria alla pratica con alcuni esempi reali progetti

 

Benefici per i partecipanti:

  • Per analizzare progetti simili, usando l'analisi EAM
  • Per de-comporre meglio un UR in tre possibili sub-UR -> L'ABC schema
  • Per applicare lo schema ABC al 123 schema (una versione ‘metodologica’ DevOps)

 

Astratto:

Il primo passo per lavorare correttamente su un progetto sta definendo la sua portata, altrimenti non sarebbe possibile capire quali quantità (Q) da considerare in / fuori portata per il progetto e di conseguenza lo sforzo a durata (T - Tempo) e il costo relativo (C) necessaria.

così, il Q->T->C sequenza logica rappresenta una catena di valore progetto ci aiuta nella migliore comprensione per un progetto che potrebbe essere il corretto intervallo di produttività nominale, così come il livello di elicitazione dei requisiti del progetto, necessarie per un corretto dimensionamento del progetto e la stima, passando da schema del ‘ABC’, una tassonomia per la raffinazione dei Requisiti di Business iniziali al fine di evitare il fenomeno ‘scope creep’.

Ma che dire se questa attività iniziale non riesce o sarebbe eseguito in modo improprio? un FP è un progetto o di una dimensione funzionale del prodotto? Fa un test di stress o di un impatto test di integrazione sul calcolo FP, al fine di sapere quante FP / uomo-giorno dovrebbe essere necessaria per determinare lo sforzo e la durata per i vostri errori prossimo progetto riducendo al minimo? Perché spesso un'organizzazione (non importa se i fornitori o clienti) fallisce nella stima?

Questa presentazione presenterà alcuni dei principali paradossi numerici che rischiano che accadono quotidianamente in contratti ICT, passando da un EAM (Entity-Attribute-Measure) Analisi di un tipico progetto dimostra l' ‘effetto palloncino’.


Circa l'altoparlante:


Luigi Buglione è attualmente il direttore IFPUG della Conferenza e l'istruzione e il Presidente della GUFPI-ISMA (Italiano Software Metrics Association) ed è una misura & Process Improvement Specialista in Engineering Ingegneria Informatica SpA (ex Atos Origin Italia e SchlumbergerSema) A Roma, Italia e professore associato presso ETS Montréal, Canada. In precedenza, ha lavorato presso l'European Software Institute (ESI) a Bilbao, Spagna. Certificazioni di misura: IFPUG CFPS, CSP, CSM e CCFL COSMIC. E 'un relatore in convegni internazionali su Measurement Software / Servizio, Miglioramento dei processi e della qualità, parte attiva di diversi Internazionale (ISO WG10-25-40, IFPUG, COSMICO, ISBSG, PRINCIPALE) e National (GUFPI-ISMA, AutomotiveSPIN Italia, AICQ, itSMF Italia) Associazioni tecniche su tali questioni. Ha sviluppato e faceva parte di ESPRIT e di progetti di governo basco sui programmi metriche, modelli EFQM, la Balanced Scorecard IT e QFD per il software ed è un revisore del progetto SWEBOK (2004 e 2010 edizioni). Ha raggiunto diverse certificazioni, CFPS IFPUG incluso, CSP e CSMS. Ha ricevuto un dottorato in Management Information Systems presso la LUISS Guido Carli (Roma, Italia) ed una laude laurea cum in Economia presso l'Università di Roma “La Sapienza”, Italia. Informazioni: https://semqblog.wordpress.com/